Kawasaki: 6 novità per il 2021

Gianluca Salina

Sei nuovi modelli per il 2021. E’ questo il contenuto di un teaser diffuso da Kawasaki USA e che funge da sorta di preview (con le moto rigorosamente coperte da teli) di quello che la casa di Akashi presenterà, tra il 12 ottobre ed il 23 novembre, in ottica 2021. Abbiamo giocato a provare ad indovinare i modelli in arrivo. Ci avremo preso?

Kawasaki è un marchio molto atteso in questo autunno 2020, in quanto chiamato con ogni probabilità a rinnovare la sua punta di diamante, la ZX-10RR che, in versione Superbike e con Jonathan Rea, sta dominando il mondiale delle derivate di serie da sei stagioni. Sei come i nuovi modelli che la casa di Akashi presenterà per il 2021, come annunciato da un video postato dalla filiale USA del brand giapponese.

Al netto del fatto che qualcosa di totalmente nuovo in verde arriverà certamente,  che la dicitura "nuovi modelli" può anche includere moto già a listino, ma aggiornate nel motore (Euro 5) e nella grafica/accessori disponibili. Nelle ultime settimane abbiamo già avuto, da Kawasaki, le informazioni relative alle nuove cromie delle Z900, Z1000SX e Vulcan S my21 ed all'intera gamma 2021 per quanto riguarda Ninja 650, Versys 650 e Z650, ma è nel teaser del marchio in verde che si possono ricavare spunti per cercare di identificare quelle che saranno le novità per il prossimo anno.

Il primo modello che appare nel video è caratterizzato da manubrio alto, ridotte dimensioni e dalla presenza di ruote tassellate, montate su cerchi a raggi. La moto indiziata potrebbero essere la KX 250 o la KX 450, entrambe annunciate, in veste my 21, in estate, dal momento che è difficile che Kawasaki realizzi un modello off-road che esuli da queste due cubature.

Diversamente, visto che non ci sono immagini di fettucciato nel teaser, si potrebbe trattare di una moto omologata per l'uso stradale, forse quella  Versys-X 400 di cui si vocifera da un po', evoluzione della attuale Versys X-300. Il secondo modello, nonostante il video mostri i cordoli di un circuito, è anch'esso caratterizzato cerchi a raggi e ruote non troppo larghe, pur se stradali. Per questo motivo si potrebbe trattare della W 800.

Il video di Kawasaki prosegue con due moto che vengono illuminate insieme dai riflettori. Quella davanti appare di dimensioni un poco più generose e con un cupolino più alto. Entrambe sotto il telo sembrano celare carene dalle linee sportiveggianti, cerchi in lega a tre razze, grandi dischi freno anteriori e catalizzatore molto arretrato. Se fosse rispettata la tradizione che vuole la ZX-6R caratterizzata dall'essere un po' più bassa della sorella maggiore ZX-10R/RR, sarebbe logico pensare alla coppia di supersportive di Akashi.

Tra le due ci sarebbe pertanto proprio l'attesissima nuova supersportiva 1000 di cui abbiamo già parlato in questo articolo. L'ipotesi sarebbe confermata dalla presenza, nei fotogrammi seguenti, di immagini relative a dei circuiti, terreno ideale per le due Ninja. La quinta moto del video ha anch'essa forme e dimensioni da stradale pura e, anche in questo caso, fanno la loro comparsa immagini di un circuito e cordoli.

La posizione del catalizzatore e l'andamento dell'intero impianto di scarico sembrano però ricalcare quello della Z H2 1000, pertanto il telo potrebbe celare sotto di sé la versione Euro 5 dell'unica naked sovralimentata presente oggi sul mercato. la sesta ed ultima moto ha i cerchi a raggi, ruota almeno da 19" davanti e si intravede una protezione sotto al motore, indizi che potrebbero portare alla Versys-X 400 citata poco sopra, che adotterebbe lo stesso bicilindrico in linea, ovviamente aggiornato di Ninja 400 e Z 400, oppure ad una versione più orientata all'off-road della Versys 650, sulla scorta di quanto fatto da Yamaha con la Teneré 700.

In ultimo occorre tenere presente che le ipotesi fatte finora sono soggette a variabilità, dal momento che arrivano da Kawasaki USA. Le novità per il mercato europeo potrebbero differire lievemente, anche nel numero, per via delle differenti normative anti-inquinamento. Non resta che seguire le varie presentazioni man mano che avverranno, per vedere quanto ci siamo avvicinati con le nostre previsioni. Il primo appuntamento è per lunedì 12 ottobre, mentre l'ultimo sarà il 23 novembre. L'attesa è destinata ad essere decisamente breve.

 

Hits: 187

Next Post

Vent è il nuovo distributore esclusivo per Horwin sul mercato Italiano

VENT Srl e HORWIN Europe GmbH hanno sigliato un accordo che ha reso l’azienda di Introbio distributore esclusivo dei veicoli elettrici “austro-cinesi” sul mercato italiano.
Horwin_CR6_green

Iscriviti alla newsletter