WP Xplor Pro 8946 per le tassellate KTM

Valerio Garagiola

Si amplia la gamma monoarmotizzatori WP Suspension; ora tocca al nuovo WP Xplor 8946, figlio della componentistica usata nelle massime competizioni enduro

WP Suspension, brand di sospensioni da sempre legata a doppio nodo con la casa costruttrice KTM e i trofei nazionali, presenta il nuovo monoammortizzatore Xplor Pro 8946, destinato alla gamma EXC (150, 250, 300), EXC-F (250, 350, 450, 500), XC-W (150, 250, 300) e XCF-W (350, 500). Questo prodotto, dal prezzo importante (2.061,80 Euro IVA Inclusa) ma dal peso light (meno di 500 grammi) è già disponibile a catalogo ed è il risultato delle più recenti innovazioni in campo racing e della più elevata cura realizzativa.

Il sistema Xplor Pro aiuta i piloti a superare qualunque tipo di terreno, permettendo di scaricare al meglio la coppia motrice. Le due tecnologie sviluppare da WP Suspension, il sistema Supertrax e il Progressive Damping System (PDS), lavorano in sinergia, migliorando l’aderenza della ruota posteriore, assicurando maggiore feedback dal retrotreno con uno smorzamento elastico più efficace, aiutando tanto il professionista quanto l'amatore.

La tecnologia Supertrax, impiegata dai piloti ufficiali KTM nelle competizioni internazionali, permette di regolare con un registro la velocità con la quale la ruota posteriore torna a terra dopo un sobbalzo, così da ridurre drasticamente il tempo senza contatto con il suolo. Ciò permette a ogni endurista di poter riaccelerare prima, schiacciando prima a terra la ruota posteriore. Il minor affondamento della sospensione e il migliore assetto della moto riducono lo stress fisico del pilota.

Il costo di questa componente è tutt'altro che popolare, ma il background utilizzato per concepirlo, la qualità complessiva e l'ampia gamma di regolazioni (precarico, compressione a bassa ed alta velocità, estensione a bassa ed alta velocità) giustificano la spesa.

Hits: 3

Next Post

DDG Test: Motoairbag MAB V3

Airbag, oggetto dall'alto contenuto tecnologico ma ancora poco recepito dal mercato dell'utenza stradale; abbiamo provato per voi il Motoairbag MAB V3

Iscriviti alla newsletter