KTM 890 Duke my2021: the Scalpel adesso è Euro 5

Redazione

La KTM 890 Duke si affianca alla più sportiva 890 Duke R e sostituisce la 790 nell’offerta della casa austriaca. 115 cavalli per 92 Nm e 169 kg di peso. Arriverà a febbraio e costerà 10.700 euro.

A un anno dal lancio della 890 Duke R, entra a far parte della line-up della casa di Mattighofen anche la KTM 890 Duke, erede di quella 790 che ha fatto il suo esordio nel 2017 come prima naked/fun-bike bicilindrica dell'era moderna realizzata dalla casa in arancione. La nuova nata  eredita il testimone ed il soprannome di "The Scalpel" dai modelli e le versioni precedenti, migliorandone le caratteristiche.

Realizzata attorno al motore LC8c, bicilindrico parallelo di 889 cc rispondente alle normative anti-inquinamento Euro 5, dispone 115 cavalli e 92 Nm di coppia. A suo agio anche nel traffico cittadino, da inevitabilmente il suo meglio nel misto-stretto e/o sulle strade di montagna, l'habitat principale per cui è stata creata. Dotata di un serbatoio da 14 litri, il suo ridotto consumo (4,8 l/100 km) le consente una autonomia prossima ai 300 km.

Le informazioni relative al mezzo, sulla KTM 890 Duke my2021, sono visualizzate sul display TFT fotosensibile dotato di connettività KTM MY RIDE. La selezione dei riding mode viene operata per mezzo di un selettore a manubrio. Tre i diversi setting messi a disposizione di default, RAIN, STREET e SPORT, oltre ad un quarto, TRACK, che è opzionale.

La modalità RAIN offre una risposta morbida dell'acceleratore, potenza ridotta, traction control al massimo ed anti-wheeling attivo. Lo STREET MODE è caratterizzato da un setting standard per risposta dell'acceleratore e controllo di trazione, piena potenza ed anti-impennata ON). Lo SPORT MODE fornisce una risposta ancora più reattiva,TC ridotto, piena potenza ed anti-impennata, mentre il TRACK è completamente configurabile per cucirsi al meglio la moto, specie nelle uscite in pista.

Il controllo della trazione è regolabile su nove livelli, la funzione anti-impennata può essere disinserita, mentre la risposta dell'acceleratore prevede un setting su tre livelli. Il launch control consente al motore di ruotare al numero di giri ideale per la partenza più efficace e rapida possibile, mentre un sensore dell'angolo di piega permette alla centralina di ricevere ed analizzare le informazioni relative alla dinamica del veicolo.

L’impianto frenante anteriore è affidato a due dischi flottanti da 300 mm abbinati a una coppia di pinze radiali a quattro pistoncini su cui opera una centralina ABS dotata di funzione cornering. Al posteriore trova posto un disco da 240 mm abbinato a una pinza a doppio pistoncino. Migliorato il quickshift, grazie all'adozione di molle più leggere, che rendono le cambiate ancora più rapide.

Anche sulla KTM 890 Duke my2021 il motore funge da elemento stressato. Il telaio tubolare è in acciaio al cromo-molibdeno, mentre il telaietto posteriore è realizzato in alluminio pressofuso. L'utilizzo di questi materiali concorre a contenre il peso in soli 169 kg a secco. Le coperture scelte dalla casa di Mattighofen per questa moto sono le Continental ContiRoad, caratterizzate da un elevato grip sul bagnato, grande stabilità e una fase di “riscaldamento” breve.

Nel ricordare che, anche per la 890 Duke my2021, sono disponibili gli accessori originali PowerParts, Adriaan Sinke, Product Marketing KTM ha affermato: “Non vedevamo l’ora di lanciare la seconda generazione di THE SCALPEL. Abbiamo individuato i punti in cui potevamo apportare miglioramenti e offrire di più ai nostri clienti rispetto alla KTM 790 DUKE. La KTM 890 DUKE è intrisa di DNA KTM: è READY TO RACE, tecnologicamente avanzata e progettata per soddisfare le esigenze di qualunque pilota. Occupa un posto d’onore nella famiglia DUKE e rappresenta una netta presa di posizione, non soltanto nel mercato delle medie, ma anche nel segmento delle naked di maggior cilindrata”.

La KTM 890 Duke sarà disponibile in due colorazioni (Orange e Black) a partire dal mese di febbraio 2021 al prezzo di 10.700 euro f.c. Allo stesso prezzo verrà commercializzata la versione depotenziata 890 Duke L.

Next Post

BMW R 18 Spirit of Passion, quando la cruiser diventa special

Arriva dalla Kingston Custom di Dirk Oehlerking, la BMW R 18 Spirit of Passion, nuova interpretazione della maxi cruiser di BMW arrivata sul mercato l'anno scorso. e che fa parte del programma "SoulFuel" di BMW Motorrad.
BMW R 18 Spirit of Passion

Iscriviti alla newsletter