KTM 1390 Super Duke R e R Evo: “The Beast” ha ancora più muscoli

Redazione

Le KTM 1390 Super Duke R e R Evo sono le nuove supernaked della casa di Mattighofen. “The Beast” cresce di cilindrata, potenza e coppia. Arriveranno sul mercato ad inizio 2024.

A qualcuno scenderà più di una lacrimuccia per non averla vista ad EICMA, ma la casa di Mattighofen, in questo modo, ha fatto sì che le nuove KTM 1390 Super Duke R e R Evo non dovessero condividere con nessun altra moto le luci della ribalta. Così, il marchio austriaco, che festeggia i 30 anni della famiglia Duke, ha presentato oggi l'ultima evoluzione della sua supernaked.

Quella che già dalla precedente versione si era fregiata dell'appellativo di "The Beast", lo diventa ancora di più. Era facile capire la ragione di questo nome ed adesso lo è a maggior ragione, in primis grazie al nuovo motore, ultima incarnazione in ordine di tempo della famiglia LC8.

L'evoluzione del modello passa, a prima vista, dall'aspetto estetico, dove domina il nuovo faro a LED che ha consentito un risparmio di peso di  quasi 700 grammi rispetto all'unità precedente. Le luci di posizione e DRL sono collocate sul perimetro del faro e si auto-regolano in intensità in base alle condizioni di luce ambientale, attraverso un sensore di luminosità integrato nel cruscotto.

Il faro è dotato di serie della funzione Coming Home, che lo fa rimanere acceso per qualche istante dopo lo spegnimento del motore, per una maggiore visibilità quando si rientra a casa. Questo permette di illuminare l'area circostante e di offrire maggiore sicurezza quando si parcheggia in zone scarsamente illuminate.

Cambia anche la forma del serbatoio, che vede aumentare di 1,5 litri la sua capacità, che sale così a 17,5 litri, ma vede anch'esso ridurre il peso grazie ad una ottimizzazione dello spessore del materiale che lo compone. Anche la presa d'aria è inedita, così come i convogliatori e le appendici aerodinamiche, elementi che, combinati, contribuiscono ad aumentare la deportanza alle alte velocità.

Sulle nuove KTM 1390 Super Duke R e R Evo è inoltre stata rivista anche la parte posteriore, con il telaietto che ha beneficiato di un alleggerimento, mentre è stata eliminata la luce posteriore del freno,  aspetto che conferisce alla moto un look ancora più essenziale e "bestiale".

Apparenza sì, ma anche e soorattutto sostanza. Tirando in ballo questo aspetto, si va inevitabilmente a finire a parlare del motore. Profondamente aggiornato in innumerevoli componenti, l'LC8 vede crescere la sua cilindrata fino a 1350 cc, per una potenza di 190 CV a 10.000 giri/min e 145 Nm di coppia a 8.000 giri/min.

L'aumento di cubatura è stato ottenuto portando a 110 mm l'alesaggio dei pistoni, con le teste che hanno ricevuto un inedito variatore di fase che realizza due diverse alzate valvola in funzione del regime di rotazione. Questi aggiornamenti, oltre a portare un incremento di potenza e coppia a tutti i regimi rispetto alla precedente versione del motore, hanno consentito, nel rispetto della normativa EURO 5+, di ottimizzare consumi ed emissioni.

Le nuove KTM 1390 Super Duke R e R Evo sono equipaggiate, di serie, con i nuovi pneumatici bimescola Michelin Power GP e con un nuovo monoammortizzatore posteriore WP APEX completamente regolabile. Quest'ultimo permette di intervenire separatamente sulle impostazioni della compressione alle alte e basse velocità, l'estensione e il precarico senza l’utilizzo di attrezzi.

Inoltre, le impostazioni aggiornate del Dual Compression Control (DCC) assicurano un miglior setting della compressione e, di conseguenza, meno compromessi tra comfort e performance rispetto a prima. All’anteriore, la nuova forcella Open Cartridge WP APEX da 48 mm con tecnologia split consente di effettuare regolazioni fini, per cucirsi al meglio la moto addosso.

Sulla  KTM 1390 Super Duke R Evo la gestione elettronica delle sospensioni semi-attive WP beneficia dell'ultima generazione della tecnologia SAT, che consente un controllo dello smorzamento in tempo reale e offre un ampio spettro di regolazioni, così da garantire il massimo comfort sui tortuosi passi di montagna come una rigidità estrema in pista.  

Tutto il sistema è gestito dalla Suspension Control Unit (SCU), un’avanzata centralina elettronica che adatta in tempo reale la velocità di smorzamento tramite valvole magnetiche, rilevando le condizioni del fondo stradale e lo stile di guida del pilota, per regolare automaticamente la sospensione istantaneamente.

Nuovi anche i due riding mode opzionali Performance e Track, adesso completi di lap timer e statistiche della telemetria. Aggiornato anche il controllo del freno motore (anche questo opzionale), così come il modulo Suspension Pro, disponibile come optional sulla KTM 1390 Super Duke R. 

Due le livree della nuova supernaked della casa austriaca, con la prima che è ispirata alla prima 990 Super Duke del 2005, mentre il “total black” domina la seconda variante colore. Come avviene per gli altri modelli di KTM, anche la nuova nata può attingere all'ampia gamma di accessori PowerParts e abbigliamento PowerWear.

Le nuove KTM 1390 Super Duke R e R Evo saranno disponibili presso tutti i concessionari ufficiali KTM tra la fine di gennaio e i primi giorni di febbraio 2024, ad un prezzo al momento non ancora reso noto.

Next Post

SHAD SH38X, le valigie moto espandibili che sfruttano la tensegrità dinamica

SHAD SX38X è stata la novità portata ad EICMA 2023 dal marchio spagnolo. Si tratta di un set di valigie moto espandibili di nuova concezione in cui viene applicato il concetto di tensegrità dinamica per ottenere ottima capacità di carico abbinata ad ingombri ridotti.
ArabicEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanishChinese (Simplified)