Yamaha Tracer 9 e Tracer 9 GT 2021

Cesare Marescotti

Dal 2015 Tracer è sinonimo di sport-tourer e versatilità. Con le nuove Yamaha Tracer 9 e Yamaha Tracer 9 GT la casa dei tre diapason porta tante novità, sia in termini di meccanica, con anche l’aggiornamento a Euro 5 che di elettronica.

La prima Yamaha Tracer 900 nasce nel 2015 con l'obiettivo di offrire ai motociclisti una moto di offrire ai motociclisti il giusto equilibrio tra sport e turismo, diventando in pochi anni un vero e proprio successo sul mercato. Oggi, a distanza di cinque anni, ecco due nuove versioni, la Tracer 9, perde due zeri di troppo ma guadagna un nuovo look e più potenza, e la Tracer 9 GT (sorella maggiore della Tracer 7 GT).

yamaha tracer 9

Tracer 9

La Tracer 9 è spinta dallo stesso motore 3 cilindri, conforme alle nuove regolamentazioni Euro 5, della MT-09. Il CP3 da 890 cc con tecnologia crossplane, alleggerito rispetto alla versione precedente. La nuova sport touring di Iwata è quindi in grado di offrire un aumento della coppia fino a 93 Nm che viene ora generata a 7.000 giri/min ,invece che agli 8.500 del modello precedente, e  un aumento di potenza da 115 cv a 119 cv.

Minor peso (-700 g) e maggior potenza contribuiscono a dare alla Tracer 9 miglior maneggevolezza, un bel vantaggio nel traffico cittadino, e più velocità, per quando si vuol fuggire nel weekend, migliorando la versatilità generale della moto. Se, al nuovo motore, uniamo il nuovo telaio Deltabox in alluminio pressofuso più leggero e compatto e un forcellone ad alta rigidità più lungo ci aspetteremo una moto molto migliorata rispetto a prima.

Tutta questa potenza e agilità conferite alla Tracer 9 vengono gestite da un sofisticatissimo sistema di elettronica completa di: sistema inerziale, controllo di trazione (TCS), controllo anti-slittamento (SCS) e controllo anti-impennata (LIF). Tutti regolabili in 3 diverse modalità di intervento. La moto presenta anche un nuovo sistema Brake Control (BC) con 2 modalità d'intervento.

Per i viaggiatori più incalliti è importante sottolineare la presenza del Cruise Control, unito al sistema Ride By Wire APSG e un aumento della capacità di carico totale della moto a 193 kg, pari al 7% in più rispetto a prima. Tracer 9 è dotata di un top case e due borse laterali, i cui movimenti sono isolati dal sistema "Floating Stay" che migliora la stabilità isolando i movimenti dei bagagli sulla moto. Un nuovo design del motore, che vede gli iniettori spostati sul lato della valvola a farfalla, permette un risparmio di carburante fino al 9% in più, portando l'autonomia oltre i 350 km. Tutto questo senza dover cambiare il serbatoio da 18 litri con uno di maggior capacità.

A chiudere le novità della Tracer 9 ci sono: nuovi fari a LED, sia all'anteriore che al posteriore, doppio TFT a colori da 3,5 pollici, posizione di guida regolabile, per i piloti di tutte le altezze e cerchi spin-forged a 10 razze ultra-leggeri.

La nuova sport tourer di Yamaha sarà disponibile in 2 colori (Redline e Tech Kamo) a partire da Marzo 2021 al prezzo di listino di  € 11.199,00 f.c.

TRACER 9 GT

Ad affiancare la Yamaha Tracer 9 arriva la versione GT con equipaggiamento di serie per chi predilige un uso turistico. Troviamo, infatti, valigie rigide montate di serie, sospensioni KYB a controllo elettronico, per un miglior comfort e più precisione,cambio elettronico Quick Shift System (QSS) per innesto marce sia superiori che inferiori, luci LED con funzione cornering per una maggiore visibilità e manopole riscaldate, per gli amanti dei viaggi invernali.

La Tracer 9 GT sarà, anch'essa, disponibile presso i concessionari Yamaha, da Marzo 2021 nelle stesse colorazioni della versione standard più il colore premium Yamaha Icon Performance. La moto sarà offerta a partire dal prezzo di listino di 13.599,00 f.c.

Hits: 156

Next Post

MATT, la nuova sneakers di STYLMARTIN

Tra le novità per il prossimo anno non poteva mancare una sneaker, la unisex MATT, alla quale viene affidato il compito di apripista della gamma. Prende il nome dalla finitura opaca che contraddistingue la pelle pieno fiore della tomaia; caratteristiche fondamentali sono le protezioni su malleoli e cambio e la certificazione CE.

Iscriviti alla newsletter