Trofeo Enduro KTM, è già pronta l’edizione 2021

Valerio Garagiola

Per gli appassionati del Trofeo Enduro KTM è già tempo di pensare alla stagione 2021, con piacevoli rinnovi e novità che non deluderanno i partecipanti

Oramai appuntamento fisso del panorama enduristico nazionale, il Trofeo Enduro KTM è pronto per la edizione 2021; si tratta della sedicesima edizione e andrà confermando la formula che da tempo soddisfa i partecipanti appassionati delle moto di Mattighofen.

La novità più importante della prossima stagione è l’introduzione del numero chiuso dei partecipanti all'intero Trofeo, che saranno 170. Un’altra novità riguarda il numero di gare: saranno ben 6 e si svolgeranno tra il 28 marzo e il 17 ottobre in località selezionate dallo staff del Trofeo, con l’organizzazione delle singole prove affidate ai MotoClub locali.

La prima tappa sarà il 28 marzo a Città delle Pieve (PG), seguiranno quelle del 25 aprile al Lago di Viverone (BI), del 16 maggio a Brallo di Pregola (PV), del 6 giugno a Rufina (FI) e del 26 settembre a Casina (RE). Il gran finale è previsto a Bibione (VE) il 17 ottobre.

Anche il sito del Trofeo è stato aggiornato; sfoggia una grafica aggiornata e una navigazione ancora più intuitiva, per iscriversi più facilmente e trovare tutte le informazioni, le news, le classifiche aggiornate e le gallery fotografiche. L’apertura delle iscrizioni è prevista per il prossimo 29 dicembre. Rispetto all'edizione precendente, ci sono delle gradite conferme: il generoso montepremi, che verrà assegnato sulla base del punteggio maturato in tutte le gare (senza scarti) e il Kit “Ready to Race”, che come ogni anno verrà consegnato alla prima gara e comprende l’abbigliamento per tutti i trofeisti, le grafiche per le moto in gara e i prodotti messi a disposizione dalle numerose aziende partner.

Un’altra gradita conferma è Giovanni Sala, riferimento nell'enduro mondiale ed esperto dakariano, nel ruolo di “track inspector”. Sarà inoltre presente nel paddock, dove dispenserà preziosi consigli agli organizzatori locali e ai piloti, che potranno approfittare della sua grande esperienza per migliorare l’approccio alla gara. Un'altra gradita conferma è il regime di monogomma Pirelli, con servizio assistenza sul campo effettuato da Riga Gomme e il cronometraggio effettuato dall’equipe nazionale della FICR, che con l’ausilio dei precisi transponder potranno fornire le classifiche in tempo reale sul sito ufficiale.

Next Post

KTM, bicilindriche stradali 500cc dal 2022?

Il mercato chiama, KTM risponde con un nuovo propulsore da 500cc che andrà a dar vita a nuovi modelli, con una possibile prospettiva nel contesto gare

Iscriviti alla newsletter