Triumph lavora per il Mondiale Supersport 2022

Valerio Garagiola

Il Mondiale Supersport 600 vivrà un anno di passaggio in vista del nuovo regolamento 2022, dove Triumph ed altri brand riempiranno le griglie di partenza

Il 2020 può essere considerato l'anno di svolta per la categoria Supersport 600: alcuni modelli non saranno più presenti, mentre altri vengono rinnovati nella gamma 2021 solo in versione racing. Insistenti voci di corridoio danno concretezza sulle sostanziali modifiche che dovrebbero permettere a moto bicilindriche e tricilindriche di entrare nella categoria Supersport con cilindrata maggiore alla "canonica" 600cc. Ad oggi, la MV F3 675 potrebbe essere sostituita dalla versione 800cc e la Ducati potrebbe mettere in campo la sua Panigale V2. Triumph, già presente (con soddisfazione per Dorna, piloti e spettatori) nel Mondiale Moto2, potrebbe entrare nel Mondiale delle Derivate con un'anno di esperienza in più rispetto alle altre case. Pensiero che si sta concretizzando.

Il British Supersport Championship vedrà infatti nella stagione 2021 il ritorno di Triumph Motorcycles, a supporto (in forma ufficiale) del team Performance Technical Racing. Il nuovo team, rinominato “Triumph – PTR Racing", sarà una formazione da tenere sott'occhio sulla griglia di partenza, date le sue vittorie in competizioni di alto livello quali il Mondiale Supersport e l'Isle of Man TT.
Triumph Motorcycles fornirà un supporto officiale a PTR occupandosi dello sviluppo della moto, basata sul modello Street Triple RS e in particolare sul motore Triple da 765 cc, che ha mostrato prestazioni e affidabilità nel corso delle due recenti edizioni del Campionato del Mondo Moto2.

L’obiettivo del progetto è proprio quello di raccogliere fin da subito risultati significativi sviluppando esperienza in vista di un rientro nel 2022 nel Supersport World Championship.

Steve Sargent, Triumph Motorcycles Chief Product Officer:

Triumph ha una consolidata esperienza, costruita su numerosi successi, nella categoria Supersport tramite la Daytona 675, e ultimamente attraverso i rimarchevoli risultati conseguiti con la fornitura dei motori a 3 cilindri per la Moto2. La Supersport è da sempre una categoria cruciale per formare piloti in grado di competere ad alti livelli in WSBK e MotoGP. Per questo motivo siamo lieti che MSVR, Dorna e la FIM stiano lavorando all’evoluzione dei regolamenti Supersport, anche incoraggiando costruttori come Triumph a rientrare in questa categoria. Abbiamo deciso di affiancare PTR in questo progetto, e il team sarà in grado di portare un prezioso bagaglio di esperienza in pista. Non vediamo l’ora di cominciare la stagione 2021.

Simon Buckmaster, PTR Team Manager

Siamo molto felici di poter finalmente annunciare la nostra collaborazione con Triumph e di rappresentare l’azienda in qualità di Official Triumph Team. Si tratta di una opportunità emozionante, nata dalla collaborazione con MSVR, Dorna e la FIM in modo da aggiornare i regolamenti BSS & WSS. Credo si vada nella direzione giusta per sostenere la passione per il motociclismo e sono orgoglioso di farne parte.
Siamo già pronti a cominciare, e stiamo già lavorando con Triumph per preparare la Street Triple RS 765 alla stagione 2021, sviluppandola a dovere durante il campionato in vista degli impegni futuri anche in altri contesti. Da questo punto di vista, posso affermare che si tratta della cosa più emozionante che sia mai accaduta al me e al nostro team. Fin da ragazzino ho amato le corse e l’ho fatto in sella a una Triumph Bonneville: è come se stessi tornando alle mie origini.
Siamo in contatto con diversi piloti e il nostro desiderio è dare questa possibilità a giovani e talentuosi piloti britannici, puntando alla vittoria del campionato British Supersport e passare successivamente al Mondiale Supersport l’anno successivo

Stuart Higgs, BSB Series Director

MSVR in quanto promotore del Quattro Group British Supersport Championship, la principale categoria di supporto al BSB, è uno degli attori principali impegnati a riformulare la categoria Supersport. Questa evoluzione avrà luogo nel 2021 prima nel campionato UK, e idealmente subito dopo a livello internazionale. E’ significativo che un costruttore importante come Triumph abbia immediatamente scelto di tornare in pista già dal prossimo anno.

Next Post

Harley Davidson lancerà a Febbraio la Pan America 1250

Harley Davidson, dopo una lunga attesa durata quasi tre anni, a febbraio metterà ufficialmente in vendita la Pan America 1250, entrando così per la prima volta nel segmento delle adventure. Parecchie le novità tecniche, tra le quali un telaio con attacco diretto sulle teste del motore.

Iscriviti alla newsletter