Superprestigio 2016: Marc Marquez sfida Brad Baker nel flat track

Gianluca Salina

Marc Marquez domani in pista, a Barcellona, impegnato nel Superprestigio 2016. Sarà sfida all’ultimo traverso con l’asso del flat track Brad Baker, che ha vinto due delle tre edizioni finora disputate, lasciandone una allo spagnolo. In pista anche Xaus, Ohmori, Fores, Chareyre, Toni Elias ed altri.

Negli ultimi tempi si è diffusa parecchio l'abitudine, da parte dei piloti MotoGP, di fare flat track, una disciplina che consente di affinare la sensibilità ed il controllo in condizioni di aderenza non ottimali, senza esporre ai rischi del motocross, giudicato da molti, Valentino Rossi in testa, forse troppo pericoloso, pur se molto utile.

Con la stagione di gare ormai in archivio da qualche settimana ed in attesa della ripresa delle ostilità, che per le due ruote avverrà a fine Febbraio, con lo start del mondiale Superbike da Phillip Island, a tenere banco, almeno in questo week-end, sarà il consueto appuntamento con il Superprestigio.

Le stelle di varie discipline se le daranno di santa ragione, a suon di traversi, sull'ovale in terra battuta della pista indoor ricavata nel Palau Sant Jordi di Barcellona. Tra i partecipanti spiccano i nomi di Marc Marquez, campione del mondo MotoGP 2016 e Brad Baker, noto anche come "The Bullet" (il proiettile), massimo interprete mondiale della categoria e due volte vincitore della manifestazione.

Il numero 93 della HRC Honda MotoGP, che ha vinto l'edizione 2014, è intenzionato a pareggiare i conti ma, prima di incontrare il fuoriclasse americano in una ipotetica superfinale, dovrà vedersela con gente del calibro del fratello Alex, di Toni Elias, Nico Terol, Jordi Torres, Xavi Fores, Fabio di Giannantonio, Dani Ribalta (due volte finalista), Vincent Philippe, la vecchia gloria WSBK Ruben Xaus ed altri ancora.

Baker invece, impegnato nel Superprestigio categoria Open, avrà di fronte atleti come il drifter giapponese Masatoshi Ohmori, lo svedese Fredrik Lindgren (specialista nello speedway), Thomas Chareyre (5 volte campione del mondo Supermoto S1), gli italiani Borgiotti, Cecchini e Marzotto, quindi Bidart, Brindley ed una nutrita schiera di debuttanti in questa manifestazione. Grande assente, causa infortunio, l'altro pezzo da novanta del flat track mondiale, Jared Mees.

Ci sarà l'occasione per mettersi in mostra anche da parte dei più giovani, con la terza classe in gara, la Junior, dove ci saranno otto promesse spagnole, alias i primi classificati della Copa Rodi Michelin di dirt-track. Si parte domani mattina alle 11.00 con le prime libere della Open, per terminare alle 21,00 con la Superfinale che vedrà opposti i primi quattro della Superprestigio contro i primi quattro della categoria Open.

Partecipa alla discusssione sul Forum di Daidegas.

Per info: Superprestigio 2016

Next Post

Chaz Davies nel 2017 proverà la Ducati MotoGP

Chaz Davies proverà, nel 2017, la Ducati MotoGP. A dirlo è Paolo Ciabatti, direttore della divisione corse di Borgo Panigale. Per Davies un premio per la stagione 2017, con la porta lasciata aperta per una wild card nel Motomondiale. L'obiettivo per la casa bolognese ed il gallese resta però il titolo Superbike 2017.

Iscriviti alla newsletter