Pirelli e Motec, partner nel CIV Superbike 2020

Il Campionato Italiano Velocità è la massima espressione del motociclismo tricolore e ha permesso a piloti italiani come Petrucci e Morbidelli di raggiungere livelli mondiali. A partire dal 2020, la categoria Superbike avrà una marcia in più, grazie ad accordi che la FMI ha siglato con Pirelli e Motec.

Da anni, Pirelli supporta il campionato del mondo Superbike come unico fornitore di pneumatici ed è presente in molti campionati nazionali.

Così come nel campionato del mondo Superbike, i piloti impegnati nel nostro campionato nazionale potranno utilizzare gli stessi pneumatici slick Diablo Superbike, nelle misure maggiorate 125/70 R17 anteriore e 200/65 R17 posteriore.

Questo pneumatico è già stato ampiamente sviluppato da Pirelli nel campionato del mondo SBK, dove si sono distinti per la sensazione di massimo controllo in curva, grazie alla maggiore superficie di contatto e allo studio della geometria della gomma. Lo sviluppo ingegneristico, accoppiato al compound delle mescole, fanno si che le Diablo Superbike siano consistenti e si usurano in maniera graduale.

 

Il calendario 2020 del Campionato Italiano Velocità si svilupperà su 6 appuntamenti, da aprile a ottobre:

25-26 aprile – Misano World Circuit “Marco Simoncelli”
23-24 maggio – Autodromo Enzo e Dino Ferrari Imola
20-21 giugno – Mugello Circuit
25-26 luglio – Misano World Circuit “Marco Simoncelli”
19-20 settembre – Mugello Circuit
3-4 ottobre – Autodromo Vallelunga “Piero Taruffi

I vantaggi di questa partnership sono molteplici: i piloti potranno utilizzare materiale del Mondiale (innalzando ulteriormente il livello di competitività del campionato) e Pirelli potrà raccogliere informazioni per sviluppare un nuovo prodotto per gli utenti nel mondo.

Motec sarà il fornitore unico della centralina motore (verrà distribuita in Italia da Aviorace). L'azienda fornisce lo stesso prodotto nel campionato BSB e nel MotoAmerica, campionati dove questa formula sta avendo successo, sia tecnico sia a livello di spettacolo.

Ci sono tutti i presupposti per un CIV Superbike 2020 che non avrà nulla a che invidiare con i campionati oltrealpe e potrebbe sfornare il nuovo talento italiano tra le derivate di serie