Novità in casa Energica al salone di Intermot

Riccardo Fanni

Novità in casa Energica per le prossime moto elettriche che correranno anche nel campionato dedicato. Ad Intermot la casa italiana svela il suo futuro. Grande orgoglio italiano per un’azienda leader nel suo settore

Al salone motociclistico tedesco Intermot di Colonia, il produttore modenese di moto elettriche Energica ha presentato alcune grandi novità, tra cui l’arrivo di un nuovo modello soprannominato Ego Sport Black.

Si tratta di una Superbike elettrica sulla quale gli sviluppatori modenesi stanno lavorando per mettere a punto la moto che verrà utilizzata la prossima stagione nella prima Coppa del Mondo FMI MotoE.

Esteticamente le carene della moto si presentano dipinte di nero, alcune di esse sono realizzate in fibra di carbonio proprio come il prototipo da gara. Gli adesivi applicati sono il modo in cui Energica ha scelto di celebrare alcuni degli sponsor partner dell’iniziativa, quindi chi guida l'Ego Sport Black si sentirà proprio come i veri piloti MotoE!

L'azienda metterà a disposizione anche il kit Sport Black per tutte le moto Ego, e questo kit include Tech Seat con cuciture rosse, kit Ergal e contrappesi. Sarà disponibile a partire dal 2019 insieme ai colori Lunar White / Titan Grey e Red Passion / Titan Grey.

Sono state introdotte delle novità anche sul fronte del software e dell’elettronica. Il controllo dell'acceleratore sarà ancora più efficiente grazie a un comando elettronico migliore. Questo rileverà i movimenti nell'acceleratore di appena 0,01 ° (un centesimo di grado), traducendosi in una migliore della gestione del controllo del bolide elettrico. 

E' sempre stato un po’ complicato ottenere un ottimo feeling sull'acceleratore delle motociclette elettriche dato che il loro motore pompa tutta la coppia da zero RPM, ma a quanto pare sembra che Energica abbia trovato un modo per controllarlo.

Le manopole riscaldate saranno montate di serie nel modello 2019 e Energica metterà a disposizione di tutte le moto, anche quelle già prodotte, un aggiornamento software che include l'interruzione della carica a un livello preimpostato: il veicolo può essere configurato per arrestare autonomamente la carica ad un certo livello. 

L'utente può configurare questa funzione attraverso la dashboard 

Caricabatterie: miglioramenti nella gestione del raffreddamento del caricatore di bordo. Sarà possibile attivare una modalità di ricarica "silenziosa".

Più/meno tempo di carica: il nuovo software aumenterà la corrente in carica rapida riducendo il tempo di ricarica del 15%.

Insieme alle caratteristiche elettroniche sopra elencate, tutte le motociclette Energica MY2019 saranno in vendita con Fast Charge, display a colori TFT a cruscotto da 4,3 '', quattro mappe motore (quattro modalità di guida: Urban, Eco, Rain, Sport – quattro mappe di frenata rigenerativa: bassa, medium, High, Off) e Park Assistant di serie.

La porta USB sarà di serie solo sugli Eva, sugli streetfighter Eva 107 e sui modelli retrò Eva EsseEsse9 e facoltativa sulla Ego sportbike.

Energica ha anche dedicato del tempo a INTERMOT per spiegare che ha ampliato la sua rete di concessionari ufficiali, soprattutto in Europa e negli Stati Uniti, e anche in Sud Africa e ora nei paesi del Golfo, ma sfortunatamente non ci sono novità riguardo all'importatore ufficiale della Malesia o paesi del sud-est asiatico.

Staremo a vedere i prossimi passi ma sicuramente è motivo di orgoglio per noi italiani portare avanti un progetto, leader nel suo settore, sviluppato dall’azienda tricolore.

Segui la discussione sul forum  http://www.daidegasforum.com/forum/forum-vari/-4-chiacchiere/10407668-novità-in-casa-energica-al-salone-di-intermot

Next Post

Ducati: la Panigale V4 R debutterà in pista a Brands Hatch con Michele Pirro

Dopo essersi alternato con Lorenzo Zanetti ed altri tester Ducati alla guida della Panigale V4 R, Michele Pirro è il pilota scelto dalla casa bolognese per la prima ufficiale in pista della nuova sportiva bolognese, che dal prossimo anno sostituirà la 1199 e difenderà i colori del brand in rosso nel mondiale Superbike.

Iscriviti alla newsletter