19/9/2021: MotoGP a Misano (covid permettendo)

Valerio Garagiola

La MotoGP pensa giustamente alla prossima stagione ed organizza il calendario, con un occhio verso scenari attuali e il cuore colmo d’ottimismo

L'attuale stagione MotoGP, nata grazie all'impegno di tutti, sta entusiasmando qualsiasi tipologia di spettatore(malgrado perdite eccellenti), grazie a valori in campo completamente diversi dai pronostici. Tuttavia, è tempo di pensare anche al futuro. Il Calendario 2021 è stato ufficializzato sperando che la situazione sanitaria mondiale possa tornare ad una situazione di apparente normalità.

La stagione 2020 ha visto la presenza di pubblico negli spalti solo in alcuni appuntamenti; tra questi, il circuito di Misano Adriatico, ha visto l’ingresso di 10.000 persone al giorno nei due weekend consecutivi. Ora, l’obiettivo generale per la stagione 2021 è quello di tornare alla piena normalità.

Commento degli organizzatori:

Anche noi guardiamo avanti e cominciamo già a pensare al prossimo evento, che tutti vogliamo differente da quello di quest’anno per via delle limitazioni inevitabili. La data individuata posiziona l’evento nel terzo weekend di settembre, così da ‘allungare’ la stagione e ripetere l’esperienza vissuta quest’anno col secondo Gran Premio in analoga data. Il Covid ci ha insegnato ad essere pronti e a sfruttare ogni spiraglio per offrire all’industria dell’accoglienza il massimo possibile. Auspichiamo che si possa assistere ad una stagione come da tradizione, diffusa nei vari continenti, col rientro in Europa in estate e l’appuntamento di Aragòn a precedere quello nella Riders’ Land a Misano World Circuit.

Il doppio appuntamento 2020 ha visto la presenza di oltre 42.000 spettatori; nulla a che vedere con i 158.000 della stagione 2019. Tuttavia, l'indotto creato è stato di tutto rispetto: 13,550 milioni complessivi, nel quale sono conteggiate 53.600 presenze turistiche legate ai due gran premi.
Non solo creazione di lavoro e di ripresa economica, ma anche rigore per le normative, come dimostrato dalle 1400 persone addette ai lavori del circus MotoGP, ospiti nelle strutture della Riviera di Rimini e a San Marino senza poter frequentare luoghi pubblici, in adesione ai protocolli di sicurezza disposti da Dorna Sport. 

L'azzeccata campagna social delle pagine ufficiali dell'autodromo ha permesso alle persone di informarsi sull'andamento delle gare e di raccogliere curiosità provenienti dal paddock, come se si trovassero effettivamente sugli spalti. 

Il buon lavoro svolto dallo staff del Misano World Circuit durante questa difficile stagione ha dimostrato a Dorna Sport di poter contare su un partner fidato, anche in caso (piuttosto reale) di una seconda ondata pandemica, che costringerebbe l'organizzatore a rimescolare le carte in tavola. Quindi, covid permettendo, potremmo vivere il Motomondiale 2021 dai muretti dei box e, in caso di emergenza, assistere nuovamente a due appuntamenti sul circuito di Misano.

Hits: 2

Next Post

Superveloce 75 anniversario, per celebrare il mito MV

MV Agusta raggiunge quota 75 anni e celebra questo traguardo con la Superveloce 75 Anniversario, mezzo per pochi e facoltosi collezionisti

Iscriviti alla newsletter