Moto Guzzi Fast Endurance, 2020 pieno di novità

La stagione agonistica 2019 è stata rivitalizzata dal trofeo monomarca Moto Guzzi Fast Endurance. Il trofeo è nato per offrire alla platea di motociclisti più ampia possibile l’opportunità di confrontarsi con le gare in circuito con un mezzo affidabile e poco costoso.

Per abbattere i costi, ogni squadra vantava 2 piloti che nel corso della gara si dovevano alternare durante la domenica di gara, dalla durata di 60 minuti. Durante la corsa, ciascun pilota potrà guidare al massimo per 15 minuti più 2 giri. Durante la gara ci saranno, quindi, almeno tre cambi pilota. La moto scelta è la Moto Guzzi V7 III, allestita con un kit sviluppato dai fratelli Guareschi, famiglia che conosce molto bene le moto di Mandello del Lario.

Inserito nel contesto del Meeting d'Epoca FMI, ogni weekend di gara è composto da due turni di prove cronometrate di 20 minuti nella giornata di sabato, dove la media dei best lap ottenuti dai due piloti dell’equipaggio determinerà la posizione di partenza nella gara della domenica. La partenza in stile “Le Mans”, (come nel campionato del mondo Endurance) è stata una delle caratteristiche del trofeo che hanno garantito grande spettacolo.


La partenza in stile Le Mans è uno dei momenti salienti del Trofeo

Per l'edizione 2020 ci saranno delle corpose novità: le gare saranno di 90 minuti, con i turni di guida di 15 minuti per pilota, come la scorsa edizione. I cambi pilota aumentano così da 3 a 5, a tutto vantaggio del divertimento dei partecipanti e dei team più costanti ed affiatati. Un'altrà novità altrettanto corposa è l'appuntamento sul circuito di Adria in notturna: la gara si disputerà il sabato sera, sotto la luce dei riflettori e dei fari delle V7 III, montati soltanto in questa particolare occasione.

Gli appuntamenti del trofeo sono 5, come la scorsa edizione: 26 aprile a Varano, 24 maggio a Vallelunga, 21 giugno a Magione, 5 settembre ad Adria (gara in notturna), per poi concludere a Misano il giorno 11 ottobre. 

La Moto Guzzi V7 III è stata ampiamente apprezzata durante i vari appuntamenti del trofeo per la sua maneggevolezza e la sua facilità di guida. Per il 2020 il bicilindrico a V è stato confermato, così come il Kit Racing GCorse, sviluppato dai fratelli Guareschi (composto da cupolino, semi manubri, impianto di scarico completo con mappatura centralina dedicata, pastiglie freno, pedane rialzate, fianchetti laterali, sella monoposto e parafango posteriore, tabelle porta numero, kit forcella e ammortizzatori posteriori), aggiornato per il 2020 con un nuovo disco anteriore maggiorato per sopportare le sollecitazioni delle gare e i nuovi supporti per i fari per la gara di Adria.


Bagarre tipica del Moto Guzzi Fast Endurance

Il kit completo è acquistabile presso la concessionaria Guareschi Moto al prezzo di 3840 Euro (più IVA); può essere installato sia da Guareschi Moto oppure dal concessionario di fiduica. Invece chi ha partecipato alla scorsa edizione, potrà acquistare le sole componenti aggiuntive del Kit 2020 sborsando 465 Euro (più IVA)

Anche per il 2020 Pirelli sarà fornitore unico del Trofeo; i pneumatici Pirelli Phantom Sportscomp RS, coperture racing sviluppate appositamente per la Moto Guzzi V7 III, sono le uniche coperture utilizzabili durante il trofeo.Tutti i Team iscritti all’intero Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance 2020 riceveranno il primo treno di pneumatici gratuitamente.

Per partecipare al Trofeo è necessario essere tesserati FMI ed essere in possesso della licenza agonistica di tipo Velocità; l’iscrizione può essere effettuata compilando il modulo disponibile al link:

www.federmoto.it/documento/modulo-iscrizione-trofeo-moto-guzzi-fast-endurance-2020

La conferma del Moto Guzzi Fast Endurance 2020 è stata ben accolta sia dalla FMI che dal Gruppo Piaggio:

Giovanni Copioli, Presidente FMI: “Sono orgoglioso di annunciare per il 2020 la seconda edizione del Trofeo Moto Guzzi Fast Endurance, un progetto realizzato grazie al grande impegno del Gruppo Piaggio, che ha permesso lo scorso anno di realizzare un sogno: riportare in pista il marchio Moto Guzzi. La prima edizione ci ha regalato grandi soddisfazioni, con una competizione cresciuta costantemente durante tutto l’anno e una partecipazione sempre più numerosa, segno che la strada intrapresa è quella giusta.  Per questo motivo abbiamo apportato anche alcune modifiche al regolamento che credo ne enfatizzeranno la già indovinata formula. Insieme al Gruppo Piaggio stiamo formando una sinergia davvero efficace”.

Davide Zanolini, Direttore Marketing e Comunicazione del Gruppo Piaggio: “Il successo della prima edizione del Moto Guzzi Fast Endurance è stata una delle più belle sorprese della scorsa stagione ed è stato la dimostrazione di quanto sia forte l’amore per questo marchio, anche tra i più giovani e tra chi ama la pista. I valori e la autenticità di Moto Guzzi si sono combinati perfettamente con una competizione che ha permesso a tutti di divertirsi senza dover investire grossi capitali e senza essere piloti professionisti. Abbiamo promesso di non fermarci a questo successo e infatti, con pochi ritocchi, vogliamo rendere ancora più spettacolare l’edizione 2020, naturalmente sempre in sella alla V7 III che ha dimostrato di essere la moto perfetta per un Trofeo sempre più affascinante, facile e divertente”.

Dopo un anno introduttivo pieno di soddisfazioni e ben accolto dal pubblico, si può solo sperare che il 2020 possa replicare la stagione passata. I cambi regolamentari e tecnici sono stati minimi, mentre il costo della competizione è rimasto fortunamente invariato. Gli organizzatori han fatto bene a non mettere mano ad un contest così ben riuscito.