Michelin: 4 diversi pneumatici per un’unica sfida

Valerio Garagiola

La gamma pneumatici stradali del colosso francese si rinnova, offrendo tanto all’utente stradale quanto al pistaiolo la miglior soluzione

Nel 2019, il gruppo Michelin ha investito davvero molte risorse in Ricerca e Sviluppo per rinnovare la gamma di pneumatici moto.

Quest'anno il colosso francese commercializza la nuova gamma di pneumatici sportivi, che vanno da un uso stradale al 100% ad un uso esclusivo in pista: Power 5, Power GP, Power Cup², Power Slick².

Ogni pneumatico ha le sue peculiarità, tutte e quattro hanno un’architettura unica. È quindi attraverso i materiali e la scultura che ogni gamma ottiene le proprie specificità. Un'architettura unica, un equilibrio intelligente tra flessibilità e rigidità, che offre alte prestazioni indipendentemente dall'angolo di piega assunto dal pilota e dalla sua moto.

Il pneumatico sportivo per un utilizzo 100% strada, il Michelin Power 5 (misure disponibili all'anteriore 120/70 ZR 17; al posteriore 160/60 ZR 17, 180/55 ZR 17, 190/50 ZR 17, 190/55 ZR 17, 200/55 ZR 17) è destinato principalmente ai possessori di moto sportive e naked. Il nuovo Power 5 è caratterizzato da una mescola che integra la silice ed il nero di carbone; Il basso tasso d'intaglio all'anteriore e al posteriore (11%) permette durata e performance sull'asciutto, mentre la mescola (tecnologia Michelin 2CT anteriore e 2CT+ al posteriore) è concepita per dare sicurezza anche sul bagnato.

Il pneumatico Michelin Power GP (all'anteriore 120/70 ZR 17; al posteriore 180/55 ZR 17, 190/50 ZR 17, 190/55 ZR 17, 200/55 ZR 17 disponibile dal 01/2021) è destinato ai motociclisti che utilizzano la moto su strada in maniera sportiva e che frequentano occasionalmente il circuito, come i track day o i corsi di guida. La mescola del Power GP è la medesima del Power 5, ottimizzata per l'uso sull'asciutto. L'intaglio scende al 6,5%, con spalle quasi completamente slick.

Michelin Power Cup² (misure all'anteriore: 120/70 ZR 17; al posteriore: 180/55 ZR 17, 190/55 ZR 17, 200/55 ZR 17) è concepito per un utilizzo prevalente in pista, dove garantisce performance sul giro secco e in brevi sessioni, ma è omologato per l’uso stradale. La tecnologia costruttriva rimane la stessa, con mescola ideata principalmente per la performance in pista. IL tasso d’intaglio del 4 % all’anteriore e del 5 % al posteriore permette di massimizzare la gomma al suolo ed essere omologato per l’utilizzo stradale.

Il pneumaticoPower Slick² (all'anteriore 120/70 ZR 17; al posteriore: 190/55 ZR 17 200/55 ZR 17) è concepito esclusivamente per l’utilizzo in pista e si rivolge agli appassionati e assidui frequentatori dei circuiti. Non richiede settaggi specifici della moto e, dato il tempo di warm-up  rapido, non richiede l’utilizzo sistematico di termocoperte. La tecnologia costruttiva usata per il pneumatico anteriore è la 2CT mentre al posteriore è la 2CT+, con mescole concepite per le massime prestazioni in circuito – Il design sul fianco sfrutta la tecnologia MICHELIN «Premium Touch Technology».

Hits: 19

Next Post

MotoGP, Jerez 2020: ha vinto Marc Marquez

Solo Marc Marquez può oggi battere Marc Marquez. L'evidenza di questa frase la si è avuta nella gara di MotoGP di domenica, dove il pilota di Cervera ha fatto tutto da solo, involandosi prima al comando, poi finendo nelle ultime posizioni dopo un errore, quindi facendo una rimonta da applausi e finendo in ultimo a terra dove, purtroppo, si è fatto male.

Iscriviti alla newsletter