Le soluzioni Pirelli per Portimao

Valerio Garagiola

Il circus della Superbike si sposta a Portimao e Pirelli porterà nuove soluzioni per poter supportare al meglio le moto in questo circuito molto tecnico

Appena concluso il Pirelli Spanish Round a Jerez de la Frontera (dove Redding ha vinto Gara1 e Gara2, mentre Rea ha vinto la Superpole Race), il circus della Superbike si sposta in Portogallo, presso l’Autódromo Internacional do Algarve, dove dal 7 al 9 agosto si svolgerà il terzo appuntamento stagionale del Campionato Mondiale Motul Fim Superbike. Anche il prossimo round sarà caratterizzato da una fitta agenda che vedrà tutte le classi scendere in pista il sabato per Gara 1 e la domenica per Gara 2, in aggiunta alla Superpole Race per la sola classe Superbike.

 

L’Autódromo Internacional do Algarve è stato progettato dall’architetto Ricardo Pina ed è stato inaugurato nel 2008. Questo tracciato è lungo 4592 metri, presenta 9 curve a destra e 6 a sinistra e un rettilineo d’arrivo che ha una lunghezza complessiva di 835 metri.

Il circuito portoghese rimane uno dei circuiti che mette maggiormente in risalto le capacità di un pneumatico di lavorare in condizioni molto differenti anche per via dei suoi saliscendi e delle impegnative curve cieche. Il pneumatico posteriore su questo circuito è soggetto a forti sbalzi di temperatura, mentre quello anteriore deve permettere al pilota di entrare in curva senza incertezze.

La parte più impegnativa per i pneumatici è l’ultima curva, che ha una lunghezza di 350 metri e costringe il pilota a mantenere la moto in costante accelerazione passando da 150 a 250 Km/h con un angolo di piega di circa 50°. Ne consegue un notevole incremento della temperatura sul lato di pneumatico, in particolare per quanto riguarda quello posteriore. Le curve 5, 8, 11, 13, e 14 presentano invece un raggio di curvatura molto piccolo e il pilota è costretto a frenare fino a velocità molto ridotta. In generale gli pneumatici sono particolarmente freddi soprattutto quando si inseriscono nelle curve a sinistra, le numero 5 e 13.

Nella classe Superbike i piloti avranno a disposizione sia le soluzioni di gamma che svariate soluzioni di sviluppo utilizzate lo scorso weekend di Gara a Jerez. Per l’anteriore le soluzioni sono tre, due di gamma ed una di sviluppo. La SC1 di gamma rappresenta l'anteriore che ha avuto più successo lo scorso round, mentre la SC2 di gamma è un’evoluzione della SC2 di sviluppo X1071 utilizzata nel corso del 2019. Sarà inoltre disponibile la soluzione morbida di sviluppo SC1 Y1231, che presenta una struttura studiata per aumentare la spinta laterale in curva.

Per quanto riguarda le opzioni posteriori, alla SC0 morbida di gamma si affiancano le due soluzioni di sviluppo nella medesima mescola: la morbida di sviluppo X1351, introdotta l’anno precedente a Jerez, e la morbida di sviluppo Z0121, presentata lo scorso weekend a Jerez, che presenta importanti modifiche nella zona della spalla per migliorare l'impronta ed aumentare la spinta laterale ai massimi angoli di piega.

In aggiunta a queste soluzioni, al posteriore i piloti potrano utilizzare anche il pneumatico SCX in mescola super morbida che potrà essere sfruttato nel corso del turno di qualifica in preparazione all’utilizzo del pneumatico da Superpole, nella per la Superpole Race o nella gara completa se il circuito lo permette. L’ultima opzione posteriore è rappresentata dal pneumatico da Superpole® che permetterà ai piloti di effettuare nel corso della Superpole un giro lanciato alla ricerca del miglior tempo assoluto per posizionarsi in griglia di partenza.

Nella categoria Supersport le soluzioni da asciutto a disposizione dei piloti saranno quattro, due anteriori e due posteriori, tutte di gamma. Per l’anteriore ci saranno a disposizione dei piloti una mescola morbida SC1 di gamma, ed una mescola media SC2 di gamma, che rispetto alla prima permette più resistenza all'usura.

Per quanto riguarda il posteriore, i piloti della classe WorldSSP600 avranno a disposizione una mescola morbida SC0, ulteriormente migliorata per offrire il massimo delle prestazioni, ed una mescola media SC1, progettata per offrire il giusto compromesso tra prestazioni elevate, costanti e un'usura contenuta.

In caso di maltempo, i piloti di tutte le classi avranno a disposizione pneumatici da pioggia e intermedi.

Hits: 13

Next Post

Distinguished Gentlemen’s Ride 2020 si farà

Appena concluso il Pirelli Spanish Round a Jerez de la Frontera (dove Redding ha vinto Gara1 e Gara2, mentre Rea ha vinto la Superpole Race), il circus della Superbike si sposta in Portogallo, presso l’Autódromo Internacional do Algarve, dove dal 7 al 9 agosto si svolgerà il terzo appuntamento stagionale del Campionato […]

Iscriviti alla newsletter