Kawasaki ZX-10R my2023

Redazione

Svelata con un comunicato ufficiale la Kawasaki ZX-10R my2023. Un nuovo impianto di raffreddamento ed una colorazione inedita sono le principali novità introdotte sulla moto che vedremo per la prima volta nei saloni autunnali.

Ufficializzata la Kawasaki ZX-10R my2023 che vedrà la moto di punta del brand di Akashi continuare sulla strada intrapresa nel 2021, data dell'ultimo restyling del modello. Chi si attendeva qualcosa di completamente nuovo, anche in ossequio alle richieste di Jonathan Rea per il mondiale Superbike (Superbike 2022: Jonathan Rea ha firmato con Kawasaki fino al 2024), dovrà attendere ancora, probabilmente il prossimo anno in questo periodo.

La casa in verde ha scelto di confermare in tutto e per tutto il modello attualmente in vendita, con le sole varianti di un nuovo circuito di raffreddamento, con l’adozione del radiatore dell’olio di ispirazione SBK e di una colorazione unica, la lime green/ebony, che sostituisce la lime green/ebony/pearl blizzard white oggi in commercio. Per quanto riguarda il resto è dunque tutto confermato, a cominciare dalla carenatura con appendici aerodinamiche integrate nel cupolino.

Il motore della Kawasaki ZX-10R my2023 è la collaudata unità a 4 cilindri in linea di 998 cm³ raffreddata a liquido che raggiunge una potenza di 203 cavalli (149,3 kW) a 13200 giri/min ed una coppia di 115 Nm a 11400 giri/min. L'unità lavora in simbiosi con la IMU, che sovrintende sistemi di bordo come controllo di trazione, cruise control, launch control, i ride mode e il KCMF (Kawasaki Cornering Management Function). Sono inoltre presenti la frizione assistita e antisaltellamento.

Sul fronte delle sospensioni si segnala, all'anteriore, la forcella Showa Balance Free da 43 mm a steli rovesciati e dotata di camere di compressione esterne, regolazione di compressione, rimbalzo e precarico molla, oltre alla molla di fine corsa. Nella parte posteriore trova invece posto un ammortizzatore horizontal back-link a gas BFRC lite dotato di serbatoio separato, smorzamento in compressione ed estensione, con regolazione del precarico e molla di fine corsa.

La frenata è affidata a una coppia di dischi Brembo da 330 mm ed a pinze Brembo M50 monoblocco ad attacco radiale con 4 pistoncini contrapposti per quanto riguarda la ruota davanti, che ha la classica misura 120/70ZR17M/C (58W), mentre al posteriore agisce un disco da 220 mm con pinza a singolo pistoncino, elementi che operano su una ruota 190/55ZR17M/C (75W).

Invariato il resto delle quote, con una interasse di 1,450 mm, l'altezza della sella di 835 mm, il serbatoio da 17 litri, il tutto per un peso in ordine di marcia di 207 kg. Completano la dotazione i fari a LED ad alta efficienza, la strumentazione TFT a colori che può essere abbinata allo Smartphone del pilota grazie all'app Rideology. La Kawasaki ZX-10R my2023 verrà mostrata in Europa ai prossimi saloni autunnali.

Next Post

KTM 890 Adventure R 2023

E' arrivata la nuova KTM 890 Adventure. La versione 2023 della famiglia "travel" di Mattighofen si presenta con un’estetica rinnovata ispirata ai rally e numerosi aggiornamenti tecnici, mirati a migliorare aerodinamica, ergonomia, agilità nell’affrontare i terreni più impervi e la protezione del pilota. La 890 ADVENTURE R è un cavallo di razza e, grazie alle sue caratteristiche intrinseche, è senza dubbio la miglior travel enduro con la quale affrontare i percorsi offroad più impegnativi.
ktm 890 adv r my2023