Husqvarna apre una collaborazione con FMF

Valerio Garagiola

Husqvarna e FMF approfondiscono la loro collaborazione con una gamma di prodotti destinati a tutti gli utenti privati amanti delle moto tassellate a 2 tempi

Husqvarna Motorcycles ha stretto una collaborazione con il produttore di impianti di scarico FMF, una gamma di silenziatori ed espansioni ad alte prestazioni destinati ai suoi modelli 2T da enduro e motocross.

Gli impianti di scarico FMF saranno inclusi nella gamma degli Accessori tecnici di Husqvarna Motorcycle. Questi scarichi sono stati pensati per avere migliori prestazioni e maggior durata nel tempo, oltre a un look da moto "factory". La lunga collaborazione tra il brand FMF e i team Rockstar Energy Husqvarna Factory Racing ha permesso di testare continuamente nuove soluzioni, al fine di ottenere dal motore svedese la massima performance.

I nuovi prodotti saranno disponibili per la gamma 2 tempi e la scelta comprende espansioni e silenziatori. Tra le espansioni disponibili, ci sono la versione Fatty (208 Euro listino FMF) e la Factory Fatty (239 Euro listino FMF), capaci di riempire e regolarizzare la curva di erogazione. Sono realizzate in acciaio di alta qualità; il modello FMF Fatty prevede una finitura superficiale a base nickel, mentre la versione FMF Factory Fatty sfoggia una superficie esterna non trattata, come le vere moto factory.

I silenziatori invece sono sviluppati specificamente per l’utilizzo nel motocross: il silenziatore FMF Powercore 2.1 (a partire da 182 Euro listino FMF) riduce il rumore ma non il sound, abbassando nel contempo il peso grazie al corpo esterno in alluminio. Il silenziatore FMF Titan Powercore 2.1 (363 Euro listino FMF) mantiene tutti i pregi del Powercore 2.1 ma con un peso ulteriormente ridotto grazie a corpo esterno e fondello realizzati entrambi in titanio. Sia i silenziatori FMF Powercore 2.1 che gli FMF Titan Powercore 2.1 sono di facile installazione.

Hits: 1

Next Post

Garanzia 5 anni per i caschi BMW Motorrad

BMW Motorrad prolunga la garanzia dei suoi caschi dai soliti due anni a ben cinque anni, a tutto vantaggio dell'utente finale

Iscriviti alla newsletter