Guglatech Ultra4, filtri per condizioni estreme

Valerio Garagiola

Dalla bolognese Guglatech, arriva la soluzione per proteggere il motore dalle micropolveri più sottili presenti nel nostro percorso, frutto di studi estremi per usi estremi

Una componente della nostra moto, spesso sottovalutato, è il filtro dell’aria: la sua noncuranza porta alla variazione del rapporto stechiometrico (aria – benzina) e a prestazioni inferiori. Le impurità catturate dal filtro aria sono molte: insetti, piccole foglie, sabbia, polveri e micropolveri da smog. I comuni filtri non sono in grado di fermare le particelle più fini. Guglatech, azienda bolognese specializzata in sistemi di filtraggio per moto, dopo un lungo studio di mercato ha colto l’aspetto meno considerato anche dai big di questo settore: la protezione.

Raccogliendo informazioni dal mondo delle macchine movimento terra (più precisamente nelle cave di marmo, dove le micropolveri del marmo sono particolarmente sottili e dannose per un motore), Guglatech ha creato filtri aria moto estremamente efficaci.

I filtri Guglatech Ultra4 sono composti da una matrice sintetica a spessore costante, garantendo protezione del motore senza alterare il rapporto aria-benzina del filtro originale. Il materiale filtrante non si logora nel tempo nemmeno con lavaggi frequenti e mantiene costanti le sue proprietà.

A differenza di altri filtri aria, per pulire il filtro Guglatech basta un lavaggio con acqua e sapone per mani, dimostrandosi molto più adatto nei viaggi avventura e nel turismo a lungo raggio. I Filtri Ultra4 sono già stati ampiamente utilizzati in contesti più "rally", su motori KTM LC8 da competizione (con potenze attorno ai 160 CV). 

I filtri Ultra4 sono disponibili per moto BMW della gamma R 1200 GS, RT, R, ST, RS raffreddate ad aria e liquido, R nineT Scrambler, Pure, Urban GS, gamma F 800 GS, F 700 GS e F 650 GS Twin, Honda CRF1000 Africa Twin e VFR 1200, KTM 790, 1050, 1090 e 1290, V-strom 650 e 1000, Yamaha Tenerè 700. I prezzi oscillano dai 60 ai 100 Euro.

Hits: 6

Next Post

8 ore di Suzuka a novembre

L'attuale emergenza sanitaria ha fanno sì che l'appuntamento EWC di Suzuka venga posticipato da luglio a novembre; il calendario del campionato verrà modificato profondamente

Iscriviti alla newsletter