Gold Wing by Louis Moto: irriconoscibile!

Valerio Garagiola

Prendere una moto, smontarla completamente e trasformarla in un mezzo unico nel suo genere sotto tutti gli aspetti? Louis Moto l’ha fatto molto bene

Non siamo soliti raccontare si special create in officina, ma alcune trasformazioni sono così ben riuscite ed il risultato finale è così convincente che deve essere assolutamente raccontato, come nel caso della Gold Wing realizzata da Louis Moto.

La mastodontica turistica giapponese Honda è stata completamente smontata (il peso iniziale della moto è attorno ai 400 kg ed è l'unica moto al mondo a montare un sistema airbag di serie) e sono state mantenute solo poche parti originali: motore, trasmissione, forcellone ed impianto elettrico. Il telaio in tubi d'acciaio è stato disegnato da zero, il che rende la Gold Wing molto più corta; le sospensioni sono di tipo tradizionale e della tedesca Wilbers. Su questa moto abbonda la componentistica italiana: le ruote sono state sostituite con componentistica Kineo, mentre per l'impianto frenante è stato adottato materiale Brembo.

Il lavoro più importante è stato effettuato all'impianto elettrico, inglobato nella parte anteriore del serbatoio, e modificato in modo tale che il sistema Honda CAN bus non segnali errori di manomissione.

Il motore boxer 6 cilindri Honda non è stato modificato, mentre l'aspirazione di serie è stata modificata con filtri conici K&N; il sistema di scarico Shark trae ispirazione dalle vecchie Honda 250 da Gran Premio, con 3 terminali per ogni bancata.

Un'altro fattore che rende la Gold Wing realizzata da Louis Moto una moto del tutto fuori dagli schemi è la verniciatura: le protezioni delle teste sono realizzate in alluminio lucidato, mentre le poche sovrastrutture della moto sono state smerigliate a mano ed è stata applicata una vernice argento e rossa.

Next Post

Moto Guzzi: speciale porte aperte per i 100 anni

Per festeggiare i 100 anni Moto Guzzi inaugura presso la propria rete uno speciale "porte aperte del centenario" che durerà fino alla fine di Aprile. Nei concessionari ufficiali sarà quindi possibile scoprire tutti i nuovi modelli della casa di Mandello previo appuntamento.
100 anni

Iscriviti alla newsletter