Eleveit RC Pro, il massimo per la pista

Valerio Garagiola

Se si è alla ricerca di abbigliamento nato direttamente dalla esperienza fatta dai professionisti, la Eleveit offre la tuta Rc Pro Suit e gli stivali Rc Pro

Travasare le esperienze apprese sui campi di gara (non solo quelli asfaltati) per dare all'utenza appassionata un prodotto capace di garantire affidabilità, resistenza e qualità di alto livello: probabilmente, sono state queste le parole dette nei corridoi della Eleveit quando hanno presentato la tuta Rc Pro Suit e i guanti RC Pro. 

Utilizzata nella stagione 2019 da Matteo Ferrari nel Mondiale Moto-E e nel 2020 da Lorenzo Savadori nel CIV Superbike, la Rc Pro Suit è realizzata in pelle pieno fiore con inserti in PU. All'interno sono presenti protezioni estraibili e certificate CE, posizionate nei punti più importanti per garantire protezione agli impatti a schiena, spalle, gomiti e ginocchia. Inserti elasticizzati posizionati all'altezza dei polsi, delle ascelle, delle ginocchia e sulla bassa schiena permettono la massima vestibilità. Un'altra caratteristica interessante della RC Pro Suit è la gamma taglie, dalla 46 alla 58, dedicata ai piloti più robusti.

Per quanto riguarda gli stivali, il modello RC Pro è dotato di una particolare protezione interna in EVA, all'altezza della tibia, dalla forma ergonomica e si estende fino ad avvolgere l'esterno del polpaccio ed è studiata per distribuire e dissipare l'energia dell'impatto sull'intera superficie, pur rimanendo compatta. Il materiale interno viene iniettato internamente nella zona flex anteriore della tomaia in microfibra tecnica, sulla quale viene poi preformata. Altro fattore che contraddistingue lo stivale RC Pro è la Internal Protection Tecnology (IPT): uno scheletro in poliuretano a diverse densità, dotato di due meccanismi di flessione con punti di arresto programmati. Questi controllano meccanicamente il movimento laterale e longitudinale della caviglia, prevenendone la torsione oltre i limiti fisiologici e proteggendola da possibili traumi. Il sistema IPT viene inserito all'interno dello stivale fra tomaia e fodera, per essere poi cucito nella parte superiore e inferiore e bloccato sul tallone.

Per chi non lascia niente al caso, è disponibile anche il guanto SP-01, dotato di diverse protezioni in poliuretano studiate per preservare la parte esterna dei polsi, la zona del pollice e il palmo della mano. Sulle nocche sono presenti protezioni in poliuretano ricoperte in pelle. La fodera interna è in vacchetta soft-touch mentre il materiale esterno è in vacchetta. Nella zona del palmo della mano e delle dita sono stati inseriti materiali che garantiscono protezioni dagli urti e aderenza ottimale ai comandi della moto; sui polpastrelli, inoltre, sono stati inseriti rettangoli in microfibra per avere maggiore aderenza sulle leve del freno e della frizione.

Next Post

Terra Force-R: seconda partnernship tra Mitas e KTM

Mitas riesce a impressionare KTM con le sue gomme e la casa austriaca sceglie le nuove Terra Force-R per equipaggiare la sua nuova 1290 Super Adventure S, l'enduro stradale austriaca più potente di sempre.
Terra force

Iscriviti alla newsletter