Ducati Streetfighter V4 2021, Euro 5 e nuova cromia

Valerio Garagiola

La gamma Streetfighter V4 si aggiorna per la nuova stagione, mantenendo valori di potenza di assoluto livello malgrado l’adeguamento alla nuova norma Euro5

La gamma Ducati inizia il suo processo di aggiornamento alla nuova normativa antinquinamento Euro5; la Streetfighter, naked V4 della casa bolognese derivata dalla Superbike Panigale, per l'anno 2021 si impreziosisce della nuova cromia Dark Stealth.

La sostanza della Streetfighter per il 2021 non cambia: sostanzialmente, una Panigale V4 spogliata delle carene, con manubrio alto e largo, 178 kg di peso, motore Desmosedici Stradale 1.100 cm3 con 208 CV, ali biplano e da un pacchetto elettronico di ultima generazione. 

Il Dark Stealth è una ciliegina sulla torta in tonalità opache e rappresenta la scelta cromatica pià azzeccata per mostrare il lato aggressivo della ultra-naked Ducati. Tutta la gamma Streetfighter V4 per il 2021, inclusa la colorazione Dark Stealth per la versione S, è già ordinabile nei concessionari e sarà disponibile a partire dal mese di novembre 2020. Il prezzo parte da 20.190 Euro (per la S, dotata di sospensioni Ohlins, il prezzo sale a 23.590 Euro).

Con l’arrivo del 2021, la gamma Ducati Streetfighter V4 diventa conform aella normativa antinquinamento Euro5, mantenendo i valori di potenza e coppia massimi inalterati, ma riposizionati a regimi di rotazione differenti. Lo Streetfighter V4 my 2021 vanta una potenza di 208 CV a 13.000 giri/minuto (250 giri più in alto rispetto alla versione Euro4) e una coppia di 12,5 Kgm (123 Nm) a 9.500 giri/minuto (2.000 giri/minuto più in basso rispetto alla versione Euro4). I nuovi valori sono stati ottenuti grazie a una nuova calibrazione e al nuovo scarico, che utilizza collettori più lunghi e creati con una nuova tecnologia di impregnazione dei metalli nobili.

Confrontati con i modelli Euro4, i collettori della bancata posteriore sono stati accorciati di 100 mm e ridotti nel diametro, passando da 42 mm a 38 mm di diametro. Questo ha permesso l’introduzione di un paracalore posteriore più compatto e integrato nel corpo della moto. Sempre a favore del contenimento delle emissioni, l’introduzione di 4 sonde lambda, una per ogni cilindro, che permettono un controllo più raffinato delle quantità di carburante iniettato.

Tutti i modelli Streetfighter V4 della gamma 2021 montano poi nuove pompe freno anteriore e frizione, entrambe autospurganti e derivate da quelle impiegate per la prima volta sulla Superleggera V4. Il corpo delle nuove pompe è stato disegnato con una configurazione tale da allungare i periodi di manutenzione e di evitare la comparsa di aria all'interno del circuito frenante.

Next Post

Nuova Triumph Trident 660

Mostrata nelle sue varie fasi dello sviluppo, la Triumph Trident 660 è arrivata nella sua fase finale, vale a dire l'ufficializzazione. Con questa moto, equipaggiata con un motore a tre cilindri di 660 cc da 81 cavalli e 64 Nm, la casa inglese intende andare all'assalto delle naked di media cilindrata, fino ad adesso feudo giapponese, con la recente aggiunta della Benelli 752s. Arriverà a gennaio 2021 e costerà 7995 €.

Iscriviti alla newsletter